LOADING

Type to search

Gli zii e gli amici senza figli

Vita da papà

Gli zii e gli amici senza figli

Diego Lug 7
Share





Vi è mai capitato di avere un’emergenza e di dover lasciare vostro figlio a qualche fratello/sorella o a qualche amico senza figli?

Gli amici senza figli e i fratelli o le sorelle (che per comodità chiameremo semplicemente zii) sono in realtà un’arma a doppio taglio.
Il lato positivo sta nel fatto che non avendo figli hanno molta più energia di due genitori che lavorano e passando di rado del tempo col bambino danno tutto loro stessi in quella mezza giornata in cui fanno i baby sitter.
E quindi giocano, si fanno torturare ma soprattutto permettono al bambino di fare e mangiare qualsiasi cosa, pur di farlo contento.

Io ad esempio tutto mi sarei aspettato nella vita, tranne che mio fratello fosse in grado di fare da baby sitter!
Settimana scorsa per un’emergenza è venuto da Napoli a Milano apposta per fare da baby sitter e mio figlio si è divertito tantissimo!

Si perché in mezza giornata Enrico è andato al parco a giocare col completino del Napoli, ha fatto il bagnetto nel bidet, ha giocato alla Playstation, ha guardato i cartoni e ducis in fundo, ha mangiato il gelato! Praticamente ha fatto in mezza giornata tutte quelle cose che io gli proibisco di fare o che gli faccio fare saltuariamente!

E quando poi lo zio se ne va, come fai a spiegare ad un bimbo di 3 anni che quelle cose non si possono fare tutti i giorni???

Un volta invece ho lasciato mio figlio col mio amico Michele che era l’unico disponibile e quando la sera sono tornato a casa Enrico mi fa “Papà siediti sul divano, ti faccio vedere un gioco che mi ha insegnato Michele!”, nemmeno il tempo di sedermi che mi assesta un gancio destro in faccia e comincia a fare con la bocca “uaaaaatatattatatattatattatatatattatatatatattata”, io perplesso gli dico “Enrico ma che fai?” e lui “Non sono Enrico, sono Kenciro e dopo questo pugno, tra 10 secondi morirai…..” Non sapevo se ridere o piangere!
Ero rientrato da un minuto e già mi ero pentito di averlo lasciato a Michele.

Gli zii e gli amici sono gli eroi dei nostri figli, perché oltre a fargli fare tutto quello che vogliono gli fanno dei regali formidabili, tutte quelle cose che normalmente noi genitori per comprarle dobbiamo fare un’ipoteca sulla casa.

Ma oltre agli zii e agli amici esiste una categoria che è la peggiore di tutte: I NONNI!
Si perché i nostri genitori, che da piccoli non ci facevano fare nemmeno un metro senza urlarci contro, che ci proibivano di fare qualsiasi cosa, da nonni diventano la nostra rovina: un mix tra la Fatina dei dentini e Babbo Natale!
Si perché oltre a permettergli di fare e di mangiare qualsiasi cosa, loro a differenza degli amici e degli zii, hanno una qualità innata: farci passare per cattivi davanti ai nostri bimbi. Come? Con quelle frasi del tipo “Lascialo stare!” “E che fa?” “Non fa niente” oppure apparire dal nulla dopo un rimprovero che causa un pianto  con una frase del tipo “Nooooooooo, non piangereeeeeee, vieni da nonna tua!”

Che non me ne vogliano i miei amici, gli zii o le nonne per questo sfogo, in fondo anche loro sono una parte importante per la vita di mio figlio, però una domanda da fare a tutti voi ce l’ho: “Perché quando Enrico fa la cacca, voi non ci siete mai?????” 🙂



Commenta

Commenta

Tags:
Previous Article
Next Article

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi