LOADING

Type to search

La vitamina C

Share




“Nell’arancio c’è la vitamina C” è indubbiamente una delle frasi più usate da mia madre quando eravamo piccoli per convincerci a bere la spremuta a colazione o quando stavamo male. In più il fatto che io abbia la pelle chiara le faceva raddoppiare la dose di spremuta, perché “la vitamina C aiuta chi ha la pelle delicata come la tua”. Purtroppo però le immense quantità di spremute quotidiane non mi impedivano di ustionarmi, dato che mi rifiutavo di mettermi la protezione 50+ (che sarebbe quella che per toglierla di dosso oltre a fare la doccia, devi aiutarti con la pialla).

Caso poi ha voluto che questa stessa frase fosse ripetuta in uno dei miei film preferiti “Non ci resta che piangere” quando i due protagonisti tentano di dire qualcosa di intelligente all’incontro con Leonardo Da Vinci.

Ma mettiamo da parte i racconti della mia infanzia e parliamo seriamente di vitamina C.

Sapete che a vitamina C è importante per il nostro organismo, dato che è coinvolta in diverse funzioni?

▪ ATTIVITA’ TONIFICANTE E FORTIFICANTE
Riduce la stanchezza e la fatica

▪ ATTIVITA’ ANTIOSSIDANTE
Contrasta i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare

▪ PROMUOVE LA SINTESI DI COLLAGENE
Struttura importante per il nostro organismo

▪ STIMOLA LE DIFESE IMMUNITARIE
Aiutando a contrastare l’insorgenza di malanni.

Ora immaginate un bimbo che quest’anno ha cominciato le elementari e che fino all’anno scorso l’unica cosa che faceva a scuola era giocare. Immaginate che una quarantena gli impedisca di andare a scuola e che le maestre vengano sostituite da mamma e papà che nel frattempo devono occuparsi anche della casa, del lavoro e della sorellina nata a gennaio.

Indubbiamente già il salto dalle elementari per un bambino è faticoso sia mentalmente che fisicamente, in più aggiungiamoci lo stare chiusi in casa e che mamma e papà pur avendo una pazienza immensa, non potranno mai essere in grado di sostituire le maestre. Il bimbo sarà stanco e farà i compiti controvoglia sapendo che l’indomani non avrà l’obbligo di andare a scuola e i genitori rischiano di uscire distrutti da questa quotidiana lotta contro i compiti.

La forza di volontà da sola non basta e indubbiamente un ausilio quotidiano ad inizio giornata che possa ridurre la stanchezza e la fatica è una manna dal cielo.
Io ed Enrico ci facciamo aiutare dai laboratori Arkopharma che hanno creato un integratore di vitamina C 100% vegetale, che non contiene nessun ingrediente, eccipiente o colorante di natura chimica. La materia prima fonte di vitamina C è l’Acerola, pianta che produce frutti simili alle ciliegie originaria del centro e sud America. L’ acerola è una delle fonti più ricche di vitamina C al mondo (basti pensare che la concentrazione di vitamina C è 50 volte superiore a quella contenuta nell’arancia).

ARKOVITAL ACEROLA 1000 è la vitamina C più buona del mercato ed è consigliabile dai sei anni n su.
Un ottimo alleato in questa quarantena sia per i genitori che per i bambini!




Commenta

Commenta

Tags:
Previous Article
Next Article

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi